Blazer e la sua eleganza

Il Blazer è una giacca nata per l’uomo e poi diffusasi anche nell’abbigliamento femminile. Spesso si confonde con la giacca classica da uomo, ma in questo articolo andremo ad analizzare la sua storia e quali caratteristiche lo differenziano dalla giacca elegante.

Storia del Blazer

L’origine del balzer si fa risalire alla giacca doppiopetto di colore navy indossato dalla Royal Navy nel 1873 in visita dalla regina Vittoria, quest’ultima apprezzò così tanto questa sorta di uniforme che decise di renderla ufficiale. Durante le due grandi guerre il blazer si diffuse anche nell’armadio femminile che iniziavano a lavorare sostituendo gli uomini in guerra e quindi richiedevano un abbigliamento più comodo e resistente.

Diffusione mondiale

Durante il XX secolo Chanel e Yves Saint Laurent portarono molte modifiche al blazer proponendolo in varie fantasie e strutture.

Blazer Richard Gere
Richard Gere nel film American Gigolò – Foto di John Bailey

Per vedere una vera diffusione nel contesto maschile dobbiamo aspettare il 1975 quando Armani per American Gigolò produsse il blazer da far indossare a Richard Gere; diffondendo il fascino di questo indumento a livello planetario.
Dal 2000 in poi si ebbe una vera esplosione del Blazer anche dalle colorazioni più accese.

Blazer Vs giacca classica

Spesso i due indumenti si confondono o si pensa siano la stessa cosa, invece no ci sono delle differenze:

  • Giacca classica: è una giacca dal taglio più lungo che va portata sopra una camicia classica ed è spesso parte di un completo quindi dello stesso tessuto del pantalone che lo accompagna; consigliata per le occasioni e cerimonie formali.
  • Blazer: è una giacca che può essere doppio petto o monopetto (più diffusa) con bottoni dorati o di metallo, con diverse lunghezze e anche larghezze come la oversize, può essere messa sopra uno stile elegante, casual o underground.

Consigli di stile

Inutile dire che si abbina bene con la camicia bianca o celeste, ma diciamo che non è il massimo dell’originalità. Ovviamente come sempre dipende dalle occasioni, per uno stile elegante è rigorosamente consigliata la camicia dentro i pantaloni; per tutte le altre occasioni si può giocare in diversi modi.

Blazer consigli di stile

Per i più eleganti è consigliabile una dolcevita aderente o un midi dress per le donne. Se invece non avete intenzione di indossare molti indumenti sotto il Blazer si può optare per un bustino o per le più sportive per una bralette; mentre per i maschi una t-shisrt possibilmente con lo scollo a V per rimandare lo scollo del blazer.
Ricordarsi che in genere è preferibile indossare il blazer con un pantalone skinny o una gonna svasata soprattutto per gli oversize e non confondete anche le occasioni se è per la sera non indossate short di jean, piuttosto un chino o pantalone taglio classico con un tessuto adatto.

Per gli irriducibili dello stile underground si può puntare su una felpa aderente, un vestito stile boho, una camicia in denim o anche un Blazer in pelle; che negli ultimi anni sta spopolando.