Il parka il cappotto per ogni stagione

Il Parka non ha bisogno di molte presentazioni oggi è un capo utilizzato da entrambi i sessi e non ha mai subito molte decadenze.
In molti non sanno che il parka prima di giungere nella moda e passare per le più importanti Maison ha origini Inuit
per poi diffondersi nel comparto militare.

Breve storia del parka

Come anticipato le sue origini sono da riportare agli Inuit la parola Parka in fatti significa “pelle di animale”,
originariamente veniva utilizzata la pelle di animali selvatici come: la renna, la foca e l’orso polare.
Ma è con il conflitto in corea del 1951 che il parka viene modernizzato e prodotto con materiali impermeabili , adattato ai movimenti
e studiato per trattenere calore. Con ii militari USA quindi il Parka acquisisce la forma con il quale lo conosciamo oggi.

Diffusione tra le subculture

Finito il conflitto il parka trova il suo posto nella subcultura dei Mod che lo indossano rigorosamente verde con spille, con uno stile elegante
a bordo delle loro inseparabili Vespe, diversamente dai loro rivali baiker che indossavano giacche di pelle e moto potenti.

Parka Mods subculture 1979
Foto di Paul Wright “Mods in scooters”

Negli anni 80 e 90 a renderlo celebre è kurt Cobain che lo indossa spesso con jeans strappati e camicie di flanella quadrettate; diffondendo lo stile
underground grunge.
Nel 2003 è la volta di Kate Moss che lo indossa in stile Punk con la scritta bianca “ God save the Queen” in onore alla canzone dei Sex Pistols.

Pillole di stile

Il parka classico è un soprabito che si presta bene ad uno stile underground in questo caso si raccomanda un jeans usurato con una camicia a quadri
e degli stivaletti o anfibi. Mentre per chi ama il casual può puntare con un parka dalle tinte scure e con la fodera staccabile (caratteristica che permette
di indossarlo anche in primavera/estate) in pile o piumino e delle sneakers eleganti.

Parka stile piumino


Infine grazie a Woolrich che fu il primo, a renderlo piumino, seguito poi da North Face è possibile indossarlo anche per uno stile più elegante
con un bel mocassino o un bello stivale e dei pantaloni sigaretta e una maglietta elegante o una camicia.
Il Parka non è consigliabile per occasioni formali in quanto è concepito per uno stile più underground e fashion casual,
per quest’ultimo è raccomandato un trench o un montgomery.