Gonna pantalone per una donna moderna

La gonna pantalone nasce da una necessità delle donne ad adattarsi al mondo del lavoro, essa infatti doveva permettere la libertà di movimento senza perdere
la sua femminilità, la lunghezza può variare ma generalmente viene indossata corta. Venne creata proprio per venire incontro alle esigenze
di una donna moderna
che andava a sostituire, in alcuni casi, anche lavori maschili o anche per viaggiare comodamente in bici senza rinunciare all’eleganza
o mostrare troppo.

Gonna pantalone la storia

L’invenzione della gonna pantalone è totalmente italiana e risale al 1911, ideata a Torino dalla casa di moda La Merveilleuse, in corrispondenza con la grande
esposizione del 1911.

gonna pantalone storia

Il nome originario era jupe culotte, inizialmente non fu vista di buon occhio, soprattutto in una società prettamente maschilista; fu solo con il suo arrivo a Parigi
che iniziò a spopolare e si creò la sua diffusione. Nel corso degli anni però il suo utilizzo calò, ma è negli anni 90 che la gonna pantalone rivide la sua rinascita
grazie anche alla serie televisiva Beverly Hills 90210.

Consigli di stile

Come abbiamo anticipato la gonna pantalone può essere di varie lunghezze, ognuna ovviamente si adatta ad una silhouette e anche ad un tipo di
scarpa particolare. Quindi secondo la propria forma e statura è consigliabile prediligere un modello rispetto ad un altro, oppure giocare con l’altezza delle scarpe
e del punto vita.

Inziamo con il modello lungo con lunghezza la polpaccio, simile a quello dell’Aikido per intenderci, è un taglio che per la sua linearità e avvolgendo il punto vita
allunga la figura , inoltre, può essere indossato di giorno con delle sneakers o alla sera con delle kitten hells o sandali gioiello. Nella parte superiore si può indossare
una bella camicia slim.

Per  quanto riguarda il taglio corto si presta bene a tutti ma è consigliabile a chi ha una statura più ridotta e per chi ha gambe longilinee , in questo caso è bene puntare
su un modello con la vita alta, nella arte superiore un kimono per darli più estrosità altrimenti un blazer per rimanere più formali, per le calze si consiglia
un tacco alto per slanciare la figura o delle zeppe.

In conclusione ricordate sempre, essendo la gonna pantalone un po’ svasata, di indossare nella parte superiore indumenti più aderenti come un bustino o di indossare anche fasce o cinture in moda da sottolineare la vita; inoltre è consigliabile abbinarla anche con minibag o pochette in moda da contrastare l’ampiezza della gonna pantalone.