Il pantalone a sigaretta e la sua aderenza con classe

Il pantalone a sigaretta o slim trousers in inglese è un pantalone recente nato nel XX secolo, indossato sia da uomini che da donne, in passato a differenza
di altri capi che abbiamo visto erano una prerogativa del gentil sesso. Ritornati in tempi più recenti in voga non hanno mai smesso di essere indossati,
rappresentano l’eleganza e anche l’adattabilità a diverse occasioni e il loro abbinamento ai diversi stili di scarpe, rendono il pantalone a sigaretta
unico nel suo genere. Proprio per la sua forma, che può anche essere a vita alta, si abbina a diverse silhouette.

Curiosità sul pantalone a sigaretta

Il pantalone a sigaretta è un pantalone nato intono agli anni 50, la sua particolare linea affusolata permetteva alla donna di essere
più comoda senza perdere la propria femminilità.

pantalone a sigaretta anni 50 e 60 curiosità

Rappresentati di questo stile innovativo furono negli anni 60 Audrey Hepburn e Marilyn Monroe, la prima con suo stile sbarazzino amava indossarli
con delle ballerine e un dolcevita, mentre la seconda con uno stile più sensuale amava indossarli con un tacco alto e un maglione dolcevita; entrambe
anche se con stili e personalità diverse contribuirono alla diffusione di questo stile. Il pantalone a sigaretta è un classico che si abbina a tutti gli stili
e a differenza di altri pantaloni si presta anche ad occasioni eleganti e formali.

Pantalone sigaretta vs skinny

Il pantalone a sigaretta e lo skinny spesso vengono erroneamente considerati come sinonimi, invece ci sono delle differenze nel taglio . Il pantalone
a sigaretta ha una linea più tubolare in alcuni casi più aderente verso le caviglie, ha un taglio classico, e la sua lunghezza dovrebbe terminare
sul malleolo o poco sopra.

Mentre lo skinny è un pantalone più recente, solitamente dal taglio jeans, ed è aderente su tutta la lunghezza della gamba; a differenza del precedente
non si presta per occasioni formali.

Consigli di stile

Proprio per la sua forma il pantalone a sigaretta è adattabile a molte silhouette. La sua aderenza sui fianchi permette, sia per chi è magra sia per chi
è più formosa, di avvolgere le forme. Bisogna prestare attenzione però ai polpacci, per chi gli ha grossi meglio optare per un pantalone come il chino.

pantalone a sigaretta consigli di stile

Un altro particolare da considerare è la lunghezza, troppo lunghi formano delle pieghe sulla caviglia rendendolo trasandato; come sempre se non si ha
una statura alta non vanno coperti o messi con stivali alti perché amplificheranno la loro linea corta, meglio metterli con un tacco, uno stivaletto
o una scarpa fine che alzi la silhouette . Un’altra accoppiata vincente, se si è alti o magri, è l’abbinamento con le ballerine o un mocassino, una polo 
con un trench e un pochette come la 2.55 Chanel. Come abbiamo visto il pantalone a sigaretta è un pantalone molto adattabile per entrambi i generi
e si presta bene a molti stili e fantasie.