La giacca di pelle dai cieli alle passerelle

La giacca di pelle è probabilmente un indumento che ognuno ha nel proprio guardaroba, la sua storia spazia dall’aviazione, ad Hollywood, al Rock’n’roll
fino a giungere alle passerelle di alta moda. È considerato un indumento vintage che non è mai tramontato; lo si può indossare principalmente nelle stagioni miti e in vari stili
ma andiamo scoprire la sua storia insieme.

Giacca di pelle e le sue origini

Pensando alla giacca in pelle viene in mente spesso una figura maschile ma pochi sanno che la prima ad indossare questo indumento
e farlo conoscere fu una donna, Marie Marvingt, francese dall’animo molto sportivo e avventuriero che nel 1910 apparve con una giacca in pelle; inconsapevole di aver fatto conoscere un indumento che avrebbe segnato la moda per oltre un secolo.

giacca di pelle biker

Chi però rese la giacca di pelle un capo diffuso e amato, accorgendosi del suo potenziale, fu una piccola boutique di New York gestita dai fratelli Irvin i quali nel 1913
decisero di diffondere la produzione in serie di questo capo producendole a mano.
Per attendere il loro successo dovettero però attendere il 1928 quando la giacca si diffuse e divenne il capo esclusivo dei biker, soprattutto dagli appassionati
di Harley Davidson; dunque la conquista della giacca di pelle a livello mondiale era nata.

Giacca di pelle tra divi e subculture

Con a diffusione dello stile Jeans, t-shirt e giacca di pelle che donavano un area di bello dannato, questa giacca si diffuse anche tra le celebrità.
Come non citare nei ruggenti anni ’50 attori del calibro di James Dean e Marlon Brando che con il loro stile diffusero un simbolo di bello trasgressivo e ribelle
rendendoli idoli per milioni di ragazze.

giacca di pelle punk e subculture


Ma la giacca di pelle si diffuse non solamente tra i divi di Hollywood ma anche tra gli idoli delle subculture quali, Elvis Presley con lo style Rock and roll, negli anni 60-70 con l’avvento
dei figli dei fiori invece la colorazione nera viene dismessa per dare spazio a giacca in pelle bianca o dai colori pastello un esempio Jimi Hendrix con la sua giacca bianca a frange.
Negli anni ’70 ritorna il suo colore nero con la nascita dello stile Punk e viene indossata da gruppi come i Sex Pistols e i Ramones.

La sua entrata nella moda

Il merito della sua diffusione nel settore della moda è dovuto a Vivienne Westwood, rinomata stilista underground inglese, che nel 1971 nel suo laboratorio di sartoria
Let It Rock
insieme al compagno Malcolm McLaren trasformarono questo indumento ad un abbigliamento di tendenza pronto a fare il suo spicco anche nell’alta moda e conquistare
anche rinomati stilisti, come ad esempio, Yves Saint Laurent, Chanel e Versace.

giacca di pelle fashion e moda


Una piccola curiosità è che il termine “chiodo” veniva utilizzata solo in Italia per identificare la giacca di pelle corta e con le borchie mentre nel mondo veniva chiamata
“flying jacket” perché indossata dagli aviatori ai suoi albori. Anche se il temine più diffuso era Perfecto, nome dovuto alla marca di sigari preferita dall’americano Irving Schott
ovvero colui che inventò il modello specifico.

Giacca di Pelle e pillole di stile

Come abbiamo visto la giacca di pelle ha subito poche mutazioni ma molti passaggi di stili, i consigli per una questo indumento è di optare sempre per una aderente
perché con il tempo tende ad adattarsi alle forme
non prenderla mai larga. Il nero è un colore che si presta a molti stili e abbinamenti, mentre se i vuole optare per l’eccentrico
si può optare per colori accesi, per i casual puntare su tinte sobrie e pastello. Come sempre considerare la statura e tenere presente che una giacca lunga abbassa mentre una corta
tende a slanciare, importante considerare anche la posizione della cerniera lampo mentre quella verticale tende ad evidenziare l’altezza e la silhouette al contrario
quella trasversale crea un inganno slanciando e avvolgendo di più la figura.