I leggings per ogni forma e stile di vita

I leggings sono un capo molto amato o odiato dalle persone, spesso dai perbenisti, fatto sta che non accennano a diminuire la loro popolarità, soprattutto
nello sport e nel tempo libero. Controversie a parte, visti spesso come volgari, non molti sanno che la loro storia inizia negli anni 50 con dive che hanno
ispirato intere generazioni e sono divenute icone di stile.

Nascita dei leggings

I leggings nascono come collant per i soldati durante la seconda guerra mondiale, da indossare sotto l’uniforme per ripararsi dal freddo,
in seguito negli anni 50 verranno ripresi dal celebre stilista Emilio Pucci e anche da Mary Quant in abbinamento con la minigonna.

leggings e la loro origine

Emilio Pucci coniò il termine fuseaux proprio perché quando la donna lo indossava con il suo corpo formava un fuso. Successivamente creò il famoso
stile capri, dalla forma aderente e con una lunghezza compresa tra il ginocchio e la caviglia; famoso quello indossato da Audrey Hepburn in Sabrina.

Leggings e la sua evoluzione

Negli anni 70 con la comparsa del pantalone a zampa i leggings persero la loro popolarità, ma sarà grazie al film Grease in cui Sandy (Olivia Newton-John)
indosserà dei leggings in pelle nera, che si apriranno le porte degli anni 80 per i leggings. Per giungere il loro apice nella moda fitness dalle colorazioni
aggressive e aderenti, in abbinamento con felpe e maglie larghe.

leggings in pelle evoluzione anni 80
Olivia Newton-John nella parte di Sandy nel film “Grease” del 1978

Ambassador degli anni 80 diverranno, insieme alla loro energia, Madonna e Joe Fonda le quali diffonderanno anche il mito dell’aerobica e della danza.
L’invenzione dei leggings secondo Vogue, è da attribuire a Patricia Field , diventata una famosa costumista per varie serie tv tra cui Sex and the city.

Leggings ai giorni nostri

Negli anni 90 si ha nuovamente una decadenza dei leggings che vengono sostituiti con pantaloni svasati e da una vita più bassa; riprenderanno la loro
fama nel 2005 quando molte ragazzine inizieranno a portarli con la minigonna, e anche senza con maglie o felpe oversize. Portavoce dei leggings
in questo periodo diverrà Lady Gaga che oltre a portarli dai colori più disparati, diffonderà anche lo stile strappato.

Consigli di stile

I leggings sono un capo d’abbigliamento e come tale non possono essere volgari, dipende sempre dallo stile che si adotta e dal come lo si indossa.
Per prima cosa si adattano bene sia per chi possiede gambe magre che muscolose, ma eviterei per chi le ha troppo grosse perché tendono ad evidenziare
le forme, un buon trucco sarebbe di portarli con una gonna con delle falde per nascondere i fianchi.

leggings consigli di stile

I leggings sono molto adattabili allo stile, per uno chic si può abbinare con un dolcevita e un blazer. Per uno stile casual chic lo si può indossare con un trench
e una maglia tartan. Se siete delle tigri sensuali con un bustino e un blazer aderente. Mentre se amate lo stile etnico non può non mancare un bel poncho,
magari con sotto un total black per far risaltare i colori. In conclusione per uno stile underground, si possono indossare con un bomber e una maglietta sotto.
Come potete vedere i leggings non sono volgari è sempre la persona che decide come far comunicare il proprio indumento.